Elogio del fondoschiena

lato bUn museo, proprio così: esiste anche un museo del culo, per giunta metropolitano, ma è online. E’ il The metropolitan museum of butts, per l’esattezza, ed è interamente dedicato alla raccolta dei sederi, maschili e femminili, che sono stati esposti nel corso delle varie mostre al Metropolitan Museum of Art di New York. Opere d’arte, viste da dietro. Così, per estendere anche altrove, per esempio in Russia, la passione per il deretano, corrediamo questo post con una immagine ritraente il lato b di una statua che domina la scena di un terrazzo di una camera d’albergo nel centro di San Pietroburgo.

Questa voce è stata pubblicata in Ohibò. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.